Yamaha OX 99 11 GP Supercar

Yamaha OX 99 11 GP Supercar

Yamaha OX 99 11 GP Supercar: Yamaha che fa le automobili? Si nel Maggio del 1992 la factory giapponese,in quegli anni presente in F1 come fornitrice di motori a svariate case partecipanti al mondiale,decise di far vedere che oltre alle moto avrebbe saputo fare anche le auto,da corsa naturalmente.A prima vista faceva quasi timore.Nera,posto di guida centrale anche se leggermente spostato a destro per ricevere un eventuale passeggero,nessuna concessione al confort ma concepita per il solo piacere di guida.Nessun orpello,niente pelle ne cuoio ma largo uso di quel materiale che all’epoca iniziò a farsi largo nelle auto da corsa:la fibra di carbonio.Un abitacolo comunque degno del più moderno caccia dell’epoca. Yamaha fece disegnare il bolide da Takura Yura designer delle più belle auto giapponesi da corsa.L’auto aveva l’intendo di trasportare le meraviglie tecniche e stilistiche di una  formula 1 su strada e anche se nessuno o quasi conosce come di comportava la Yamaha su strada gli ingegneri giapponesi riuscirono  a farlo.Il motore da 3500 CC 12 cilindri ( depotenziato ) derivava largamente da quello di F1 e erogava circa 400 cv con 10.000 g/m.Yamaha non era nuova in quanto a progettazioni di motori automobilistici in quanto già nel 1965 collabora con Toyota alla nascita di una delle più belle supercar del sol levante,la 2000 GT.Fu incaricata della progettazione e costruzione della OX99 la Ypsilon Technology,filiale britannica YAMAHA che fino a quel momento si occupava della manutenzione dei motori giapponesi in forza alla scuderia Jordan di F1.

Sarebbe davvero bello poter vedere il gatto acquattato,come venne chiamata all’epoca da alcuni giornalisti,magari anche solo ferma ma in moto.in Yamaha non hanno avuto la forza di produrla ma crediamo avrebbe fato parlare molto di se in positivo.Magari potevano pensare a un nome migliore di quello dato.Davvero pessimo.

Lascia un commento